Danni da fauna selvatica

Accertamento e risarcimento danni arrecati dalla fauna selvatica a coltivazioni su terreni ricadenti nelle Riserve Naturali “Macchia foresta del fiume Irminio” e “Pino d’Aleppo”.

Al fine di informare e facilitare i proprietari /conduttori di terreni coltivati ricadenti all’interno delle due Riserve Naturali “ Macchia foresta del fiume Irminio” e “Pino d’Aleppo”, questo Ente gestore ha predisposto su disposizione dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, Dipartimento Regionale dell’Ambiente, un modello (istanza e scheda) da
utilizzare per le richieste di accertamento e risarcimento danni arrecati da fauna selvatica.
Le modalità di presentazione dell’istanza sono le seguenti:
La Ditta, titolare dell’azienda agricola (proprietario e/o conduttore) , trasmette all’Ente Gestore della Riserva in cui ricade il suo terreno, entro il termine di giorni 7 (sette) da quando si è verificato l’evento dannoso, pena l’esclusione, la formale richiesta di indennizzo del danno causato da fauna selvatica all’interno delle aree protette, corredata
da tutta la documentazione prevista, comprensiva di fotografie, dalla quale si desuma la zona colpita nonché la caratteristica del danno subito.
La Provincia Regionale di Ragusa, Assessorato Territorio e Ambiente, U.O.A. Riserve
Naturali, Ente gestore della RR.NN. Macchia foresta del fiume Irminio e Pino d’Aleppo, entro i successivi 30 giorni, previa comunicazione alla Ditta interessata, disporrà le necessarie ispezioni per accertare la sussistenza e consistenza del danno.
Le risultanze dell’istruttoria verranno comunicate al Dipartimento Regionale Ambiente. In caso di accoglimento dell’istanza, il provvedimento di emissione dell’ordinativo di
pagamento in favore del beneficiario sarà curato dal Dipartimento Regionale dell’Ambiente.
Il Dipartimento Regionale Ambiente , anche per il tramite dell’Ente Gestore, provvederà alla liquidazione dell’indennizzo alla Ditta entro 120 giorni dalla comunicazione, condizionatamente alla disponibilità finanziaria annuale del competente capitolo dispesa.

modulo_danni.pdf